Altri IO si mancano/18

Il diciottesimo IO a moltiplicarsi/dividersi è Matteo Delbò fotografo e regista che per l’occasione (mancata) ci ha inviato un video dove c’è una mancanza assoluta, quella dello stato a Lampedusa……

(Non abbiamo ancora capito quanto questo sia un male….)

Grazie Matteo

Questo breve racconto è stato girato a Lampedusa nel febbraio 2011. L’isola era stata trasformata dal governo italiano in un campo profughi a cielo aperto. Centinaia di tunisini vivevano accampati per le strade in condizioni di estrema necessità. Il clima era esplosivo: la popolazione esasperata, i migranti sull’orlo della rivolta, la macchina dei soccorsi del tutto inadeguata. Mentre ero lì a fare il mio lavoro con la telecamera mi si avvicina un ragazzo tunisino e mi fa segno che vuole parlare, i have to send a message to the world –dice-.  Indica il cimitero delle barche, la discarica dove vengono lasciati a marcire i pescherecci sui quali i migranti attraversano il Mediterraneo. Quando dice please, I’ve to do it now io capisco che il messaggio è urgente. Preparo la camera, lo inquadro, prendo il fuoco e schiaccio rec.

Matteo Delbò

Matteo Delbò

Guarda il Blog di Matteo Delbò  http://matteodelbo.blogspot.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: